0

Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands [PC]

In occasione del free-weekend ho preso la palla al balzo per recuperare Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands, gioco che aveva fatto parlare di se per l’enorme mappa sia in positivo che negativo.

Dal punto di vista del comparto tecnico e visivo, Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands si piazza a livelli molto alti, con una mondo di gioco ricco di dettagli, effetti di luce, meteo dinamico e alternanza del giorno e della notte, un buon biglietto da visita per gli occhi insomma a scapito della fluidità zoppicante che richiede, anche su GPU molto potenti, qualche sacrificio in termini di settings.

Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands

L’avventura ci porterà nel cuore della Bolivia per distruggere uno dei più grossi cartelli della droga, il tutto agendo da dietro le quinte come dei veri fantasmi. La trama è invero abbastanza semplice con un finale però non scontato ma la progressione molto libera si sviluppa nella destabilizzazione del cartello nelle sue 4 aree di influenza principale.

Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands

Le missioni, abbastanza ripetitive dopo essere arrivati ad un certo numero (si parla di circa un centinaio di operazioni sul campo per completare il gioco) sono però ben fatte, ottimo il feeling con le armi ma peccato per l’IA dei 3 compagni di squadra che spesso risulta carente e troppo conservativa nei momenti di azione più concitata.

Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands

Con un’estensione della mappa stimata sui 550 km quadrati, muoversi a piedi è una scelta folle, Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands ci mette però a disposizione vari mezzi dalle moto agli aerei, tutti con un sistema di guida che però non rasenta l’eccellenza soprattutto nei veicoli a quattro ruote. Seppur presente il viaggio rapido tra i punti sicuri nella mappa, l’esplorazione e la scoperta del territorio gioca un ruolo non marginale in Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands.

Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands

Diversi sono gli approcci alle missioni, che possono essere stealth o meno, tranne dove la missione prevede di non essere scoperti. Il numero di nemici crescente man mano che entreremo nelle aree più toste renderà meno facile le nostre operazioni, ma l’ottimo feedback delle armi rende gli scontri a fuoco piacevoli e stimolanti.

Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands è un titolo che offre molto sotto il profilo tecnico ma si porta dietro qualche piccolo neo di IA della squadra e soffre di una leggera ripetitività di fondo nelle missioni. La storia, piacevole si, non è il fulcro centrale attorno alla quale ruota il gioco che fa del gameplay il punto cardine soprattutto se giocato in cooperativa.

Si tratta comunque di un gioco che sento di consigliare, soprattutto all’attuale prezzo in sconto su STEAM o UPLAY di 20 euro scarsi, con oltre 25 ore di gioco di durata e una mappa tutta da scoprire Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands regala piacevoli momenti di intrattenimento sia in singolo che in cooperativa.

LostInGameland

Lascia un commento